Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 184  Visite totali: 165   Giudizi: 6 
GIUDIZIO MEDIO: 89.74% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

giuseppearagno.wordpress.com


giuseppearagno


Just another WordPress. com weblog
Blog
GiuseppeAragno
E' il sito giuseppearagno.wordpress.com di GiuseppeAragno. L'utente GiuseppeAragno, sito giuseppearagno.wordpress.com
Il Blog Di Giuseppe Aragno Just another WordPress.com weblog Just another WordPress.com weblog Il Blog Di Giuseppe Aragno Just another WordPress.com weblog Home About Il Blog Di Giuseppe Aragno Just another WordPress.com weblog Feeds: Articoli Commenti Luigi De Magistris: Casapound vuole l ostracismo 19/06/2018 di giuseppearagno Dal giorno in cui nato questo sciagurato governo, quella che si combatte nel nostro Paese non , come ci vogliono far credere, una battaglia sull immigrazione contro l Unione Europea e i cosiddetti buonisti , ladri di futuro e sfasciacarrozze. Lo dimostra il fatto che, nel cuore di questo scontro, gli amici di Salvini, i camerati fascisti del terzo millennio , hanno voluto attaccare platealmente l ex ministro C cile Kienge e Luigi De Magistris per i quali chiedono l esilio. Ci sarebbe da ridere, vero, ma i tempi sono bui ed meglio capire, spiegare e reagire. Cominciamo a dircelo chiaro: Salvini e Casapound non stanno rovesciando la medaglia del mal d Africa e di faccetta nera . Come al duce fascista pi che l impero tornato sui fatali colli di Roma , interessava un posto al sole tra quelli non ancora occupati, per spedirci straccioni e disperati, cos a Salvini non importa nulla se la Libia oggi manda da noi la sua disperazione. L obiettivo vero una scommessa ambiziosa e molto pericolosa per la democrazia; in gioco c la conquista dell egemonia leghista su precari, disoccupati e lavoratori stremati. Teniamolo bene a mente: gli immigrati non sono il fine, ma solo uno strumento. Salvini utilizza in maniera spregiudicata la disperazione, per fare dell