Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 529   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

mstatus01.blogspot.it


mstatus01


Riflessioni in ordine sparso su attualità, politica, cronaca
Blog
TerraDomaniFVG
E' il blog mstatus01.blogspot.it di TerraDomaniFVG. L'utente TerraDomaniFVG, blog mstatus01.blogspot.it
Riti e Rituali Riflessioni in ordine sparso su attualit , politica, cronaca Riti e Rituali Riti e Rituali L'altra faccia della medaglia Home page Disclaimer Forum Facebook Twitter fai.informazione inTopic blogantropo e-mail: terradomanifvg gmail.com marted 24 marzo 2015 Lo Stato spende, ci forma e poi ci svende! Immagine da www.eventi.unicas.it Vi mai capitato di riflettere sui costi che il carrozzone del sistema d istruzione italiano comporta? Sono enormi. Niente di nuovo sul fronte Orientale si direbbe; per anni migliaia di studenti hanno combattuto affinch il sistema scolastico fosse pubblico, ma a quarant anni da quelle lotte, se ci fermiamo un attimo a pensare a cosa servito, cosa possiamo osservare? Indubbiamente le parole che saltano alla mente sono due: scarsa qualit e spese scellerate. Sono due aggettivi, questi, che ormai contraddistinguono l intero sistema Italia, totalmente inefficiente da moltissimi anni e che perci non dovrebbero scuoterci pi di tanto. Ma facciamo un ulteriore passo in avanti. Non tutto il sistema di istruzione pubblico un disastro, anzi, pensiamo alle eccellenze locali come l Universit degli studi di Udine, nella quale il sottoscritto ha avuto il piacere di laurearsi, o all Universit di Padova, particolarmente per certi settori, e via dicendo. Ed proprio da qui che oggi voglio far partire la mia riflessione. Tutti sappiamo che la preparazione scolastica, in particolare quella universitaria, ha un costo; un costo a prima vista notevole, ma che in realt non riesce nemmeno minimamente a coprire le spese che gli atenei dev