Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 340   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito
FAI SAPERE A TUTTI DI NET-PARADE
CLICCA SU

studentessauniversitaria.blogspot.com


studentessauniversitaria


Umorismo satira e critica di un mondo in cui vivo e nel quale mi sento estranea. Una studentessa universitaria quasi laureata precaria alle prese con lavoro coetanei e drammi tragicomici di ogni genere.
Blog
cippalippa
E' il blog studentessauniversitaria.blogspot.com di cippalippa. L'utente cippalippa, blog studentessauniversitaria.blogspot.com
Studentessa Universitaria Quasi Laureata Precaria Studentessa Universitaria Quasi Laureata Precaria skip to main skip to sidebar marted 23 febbraio 2010 La mia vita in CO.CO.CO (comica colica continua) CO.CO.CO non solo un contratto. uno stile di vita. Vivere a progetto un po come organizzarsi la vita con l'ottimismo di Non ci resta che piangere nella battuta fatta al buon Troisi: Fratello! Ricordati che devi morire! . Come cominciare la giornata con una radiosveglia che ti ripete: inutile che ti alzi! Sar una gran giornata di merda! . Come una mitragliata nelle balle due secondi prima di fare un progetto. Insomma potrei continuare all infinito. Il CO.CO.CO un pot-pourri di ansia, stress e paradossale tragicit . Un nonsense di instabilit vestita di flessibilit . E no. Almeno abbiate il coraggio di chiamare le cose col proprio nome. Ma volendo cos , come dire, tralasciare l aspetto politico e le sue ripercussioni in ambito sociale e psicologico, vorrei mettere in luce l aspetto intestinale. S s . Proprio quello. Intanto sottolineo il concetto che per me CO.CO.CO. non significa collaborazione coordinata e continuativa, ma di base credo sia l'acronimo di COmica COlica COntinua. Il mio intestino, ad esempio, non pigro n tantomeno irritabile. Il mio intestino fuso, come il motore di un maggiolone freak che ha percorso l Italia su e gi senza sosta per anni. La mia memoria riesce a mettere a fuoco ricordi di regolarit troppo lontani, legati all'infanzia, credo. Ma adesso no, non c' soluzione al problema... neanche prendendomi l'act