Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 867   Giudizi: 1 
GIUDIZIO MEDIO: 90.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

www.geronimados.com


www.geronimados


Geronimados è un blog ospitato sulla piattaforma di Google che riporta integralmente le sentenze degli argomenti postati nei blog PENSIERI E SERVIZI e UTTEROL.
UtilitÓ
geronimo2
E' il sito www.geronimados.com di geronimo2. L'utente Ŕ geronimo2, sito www.geronimados.com
GERONIMADOS GERONIMADOS GERONIMADOS GERONIMO E ADODS Pagine HOME PAGE GIURISPRUDENZA CIRCOLARI E DIRETTIVE Visualizzazioni totali gioved 8 giugno 2017 GLI EREDI DELL'INVALIDO HANNO DIRITTO - QUALE ATTO SUCCESSORIO - ALL'INDENNIT ' DI ACCOMPAGNAMENTO DEL PARENTE INVALIDO Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 18 novembre 2015 26 gennaio 2016, n. 1323 Presidente Vivaldi Relatore Scrima Svolgimento del processo II Tribunale di Brindisi, con sentenza del 9 ottobre 2012, ha rigettato l appello proposto da L.M.A. e L. C. nei confronti di L. R. e avverso la sentenza del 5 ottobre 2006, con cui il Giudice di Pace di Brindisi aveva accolto la domanda proposta da L. R. nei confronti dei predetti suoi germani e volta alla condanna di questi ultimi al pagamento, in suo favore, ciascuno della somma di 922,63, dai medesimi ricevuta, oltre che dall istante, dalla Prefettura di Brindisi, quali eredi della madre Sollazzo Stella, a titolo di indennit di accompagnamento per la stessa. A fondamento della proposta domanda l attrice aveva dedotto che le somme erogate dalla Prefettura in parti uguali tra i tre eredi sarebbero dovute spettare interamente a lei, unica ad aver provveduto all assistenza morale e spirituale della madre, che aveva ospitato presso la sua abitazione sino al quando, nel 1996, non era deceduta mentre i convenuti, percependo e trattenendo i predetti importi, si erano arricchiti senza titolo e in suo danno. Avverso la sentenza del Tribunale L. C. ha proposto ricorso per cassazione