Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 576   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

margininversi.blogspot.it


margininversi


Margini in/versi di Claudia Ciardi. Appunti di letteratura italiana, anglo-americana, tedesca e russa, recensioni, notizie dal mondo editoriale. Aggiornamenti su cultura e attualità, link a portali italiani e stranieri per approfondire i contenuti proposti. Ulteriori sviluppi degli argomenti affrontati sono disponibili alla pagina facebook Caffè dʼEuropa, correlata alle attività del blog.
Cultura
gruska
E' il blog margininversi.blogspot.it di gruska. L'utente gruska, blog margininversi.blogspot.it
Margini in/versi Margini in/versi di Claudia Ciardi. Appunti di letteratura italiana, tedesca, russa e anglo-americana, recensioni, notizie dal mondo editoriale. Margini in/versi Margini in/versi Pagine Home page S' fosse vento... Libri recensiti Dispacci di storia Pagina fan Il chiosco del fl neur Vissi d'arte Sumite materiam (Ars Poetica) I miei libri Interviste Aesopica Marginalia 6 settembre 2017 Lenbachhaus All'ingresso del Lenbachhaus In una tappa a Monaco di Baviera non si pu omettere una visita al Lenbachhaus in Luisenstra e, uno dei santuari dell arte contemporanea tedesca. Luogo che racchiude una memoria storica della vita culturale monacense, la sua origine si deve al pittore Franz von Lenbach (1836-1904), cui intitolato. Sua residenza, questa graziosa villa stata donata alla citt di Monaco dalla moglie Lola nel 1924, insieme agli arredi e alle opere che vi erano state raccolte nel corso della fruttuosa carriera del marito. Dopo un lungo soggiorno in Italia e lo studio approfondito della tecnica di Tiziano, Rubens e Rembrandt, Lenbach si impose come ritrattista della borghesia cittadina del proprio tempo, ricevendo committenze importanti. A sua firma, tra gli altri, un bel quadro che cattura una Katia Pringsheim, la futura moglie di Thomas Mann, ancora bambina (1892). Aperta al pubblico nel 1929, la villa-museo sub danni piuttosto ingenti nel corso delle offensive della seconda guerra mondiale. Tuttavia, i quadri messi in salvo precedentemente furono risparmiati e il complesso, ristrutturato e ammodernato, venne riaperto nel 47, imponendosi da quel momento in poi, grazie alle successive acquisizioni, come centro di rilevanz