Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 239   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

pangrattato.wordpress.com


pangrattato


Pangrattato - La vita sbriciolata a L''Aquila e dintorni (per Nora Marchini) Vivo e scrivo ciò che resta della mia città. Briciole quotidiane .
Pagine Personali
noramarchini
E' il sito pangrattato.wordpress.com di noramarchini. L'utente noramarchini, sito pangrattato.wordpress.com
Nora Marchini Pangrattato & 8211; La vita sbriciolata a L& 039;Aquila e dintorni Pangrattato - La vita sbriciolata a L& 039;Aquila e dintorni (per Nora Marchini) Nora Marchini Pangrattato La vita sbriciolata a L'Aquila e dintorni Menu Skip to content Blog di Memo Blog di Natasha Wroth Blog di Diegozilla-Diego Caielli Blog di Enrico Twitter Nora Marchini Pangrattato La vita sbriciolata a L'Aquila e dintorni La Piccola , grande storia di Vico V, creato dai Borboni, privatizzato dai mercanti. 8 dicembre 2014 Lascia un commento http://www.abruzzoweb.it/contenuti/laquila-la-piccola-grande-storia-di-vico-v creato-dai-borboni-e-privatizzato-dai-mercanti/559083-399/ Condividi Facebook Mi piace: Mi piace Caricamento... This entry was posted in l'aquila . Bookmark the permalink . Il primo treno non si scorda mai. 5 dicembre 2014 3 commenti Il finestrino appannato e disegnato di pioggia non basta a smorzare l entusiasmo del primo viaggio in treno di mia figlia Ginevra. Quel treno che spesso ha condotto me verso luoghi che tanto tempo fa chiamavo casa, oggi porta due passeggere con animo in subbuglio, sia pure per motivi diversi. Negli occhi di bimba vedo l emozione della scoperta, l entusiasmo infantile per la novit , per ogni albero, ogni stazione, per il controllore guardato con timore ed il biglietto subito teso nella manina paffuta. Nei suoi occhi vedo i miei, pi cupi, pi spenti, con un sorriso forzato, e la tensione che piano si allenta dopo ogni chilometro di binari finito sotto la littorina a gasolio. Dovremmo sempre guardare la vita come una bimba guarda fuori dal finestrino il giorno del suo primo viaggio in treno. Senza preoccuparsi de