Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 750   Giudizi: 1 
GIUDIZIO MEDIO: 90.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

raimondorizzo.wordpress.com


raimondorizzo


UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO
Blog
raimondorizz
E' il sito raimondorizzo.wordpress.com di raimondorizz. L'utente raimondorizz, sito raimondorizzo.wordpress.com
RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO Menu principale Vai al contenuto Home About RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO Navigazione articolo Articoli pi vecchi Edward Hopper, il pittore della solitudine Posted on 24/09/2014 by raimondorizzo 5 commenti Hopper sapeva dipingere il silenzio . Usava colori brillanti che paradossalmente non trasmettevano energia. Contemplava spazi e realt surreali che paradossalmente comunicavano un forte senso di smarrimento, di inquietudine e di isolamento. Dipingeva l acting-out di un maniaco-depresso che diventava, nelle sue tele, potentemente e poeticamente sublime. Dipinti dalle atmosfere solitarie e pacate che suggeriscono immobilit e rassegnazione con scene spesso deserte, immerse nel silenzio assoluto. La solitudine trapela dai soggetti quotidiani: la citt sembra disabitata, cinema e caff appaiono quasi vuoti, le facciate delle case hanno le finestre chiuse, sulle rotaie non corrono treni. E tu, spettatore, senti tutto il peso dell estraneamento e dell inaccessibilit dei volti e dei luoghi. Non dipinge mai un gruppo, preferisce invece accostare personaggi che sono vicini nello spazio, ma lontani e distaccati con la mente; fanno colazione in solitudine o guardano in direzioni opposte. Tutto questo rende Hopper, a mio parere, il pi psicoanalitico dei pittori realisti. Condividi: Pinterest Reddit Facebook StumbleUpon LinkedIn Tumblr Google E-mail Twitter S