Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 602   Giudizi: 2 
GIUDIZIO MEDIO: 82.36% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

vociscandinave.blogspot.it


vociscandinave


Ogni giorno news, curiosità e recensioni di tutto ciò che è scandinavo
Cultura
vocidalnord
E' il blog vociscandinave.blogspot.it di vocidalnord. L'utente vocidalnord, blog vociscandinave.blogspot.it
Voci Scandinave Svezia, Danimarca, Norvegia e Paesi Nordici Voci Scandinave Voci Scandinave Ogni giorno news, curiosit e recensioni su tutto ci che scandinavo marted 24 dicembre 2013 Buon Natale a tutti! E anche per noi venuto il tempo di qualche giorno di pausa. D'altra parte si sa che a Natale siamo tutti pi buoni, quindi le notizie dalla Scandinavia saranno poche (e diciamocelo...a pancia piena l'unica cosa che si riesce a fare davanti a uno schermo acceso ronfare). C' chi lo passer in famiglia come tradizione, chi da solo, chi con amici e noi facciamo gli auguri a tutti quanti per un felice Natale. Mangiate. Bevete. Festeggiate. Virginia & Eva Pubblicato da Voci dal Nord a 17:54 Nessun commento: Invia tramite email Postalo sul blog Condividi su Twitter Condividi su Facebook Etichette: Danimarca , Finlandia , islanda , natale , Norvegia , Svezia luned 23 dicembre 2013 ISLANDA: fermata costruzione di un'autostrada: 'Disturba le fate'. Islanda, terra fatata...tanto fatata da far fermare la costruzione di un'autostrada per non disturbare il piccolo popolo? Secondo la giornalista, si tratterebbe di un fake. Intanto, la notizia si diffusa in tutto il mondo. Falsa notizia sugli attivisti per i diritti delle fate si diffonde in tutto il mondo. Un gruppo di attivisti ambientali fa pressioni sulle autorit islandesi per fermare un progetto stradale. Tra i motivi pi insoliti per cui la costruzione dovrebbe essere fermata c , in particolare, il fatto che potrebbe disturbare le fate. Ma si scopre essere un bluff. di Ellen Wennestrom, 23 dicembr