Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 345   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

ilgiornaledellosportivo.blogspot.com


ilgiornaledellosportivo


Riflessioni, spunti, indagini sul mondo dello sport, dal calcio al basket passando per la pallavolo, il tennis e tanto altro...
Sport
bodei
E' il blog ilgiornaledellosportivo.blogspot.com di bodei. L'utente bodei, blog ilgiornaledellosportivo.blogspot.com
Il giornale dello sportivo Il giornale dello sportivo Riflessioni, spunti, indagini sul mondo dello sport, dal calcio al basket passando per la pallavolo, il tennis e tanto altro... Visualizzazioni totali marted 16 dicembre 2014 Brescia Calcio: il declino delle Rondinelle... Che bei ricordi quelli di Roby Baggio , di Pep Guardiola, del bisonte Dario Hubner e dell irascibile Carletto Mazzone (indelebile la sua corsa sotto la curva atalantina durante un derby di fuoco contro l Atalanta) che portarono gioie e lustro alla Leonessa, il settimo posto finale nella serie A 2000/01 ne la riprova, oppure la giornata indimenticabile che fece vivere il buon Matteo Serafini da Calvisano contro la corazzata Juventus nella serie B 2006/07 ai tifosi presenti al Rigamonti. Tornando indietro ancora nel tempo come dimenticare la vittoria nel torneo angolo-italiano contro il Notts County firmata Ambrosetti, l epoca dei rumeni (da Lucescu a Sabau finendo con il pi famoso di tutti quel George Hagi che probabilmente, dopo Baggio, stato il pi grande calciatore della storia bianco blu),o quella dei mostri sacri come Virginio De Paoli o Egidio Salvi , verrebbe da dire bei tempi. Per una squadra che ha raggiunto da poco i cent anni (1911 l anno di fondazione) e che vanta il record di partecipazioni in serie B (ben 57) le vicissitudini di questi ultimi tempi stanno offuscando la storia gloriosa delle Rondinelle. La gestione delle ultime stagioni sta rasentando il ridicolo, la famiglia Corioni ha finito pian piano i soldi, se mai