Migliori Siti
Stai visitando un sito presente nelle classifiche.
Alcune informazioni sul sito che stai visitando:
Punti: 0  Visite totali: 368   Giudizi: 0 
GIUDIZIO MEDIO: 0.00% su 100
Vota questo sito
Maggiori Dettagli su questo sito
Ritorna in Net-Parade
Prossimo sito

www.misterialieni.com


www.misterialieni


Sito su archeologia misteriosa, presenze aliene, paranormale e scienza di confine nel passato e presente del nostro pianeta.
Scienza
sumer
E' il sito www.misterialieni.com di sumer. L'utente sumer, sito www.misterialieni.com
Misteri Alieni Sito su archeologia misteriosa, presenze aliene e scienza di confine nel passato e presente del nostro pianeta Misteri Alieni Text Messaggio di Benvenuto gioved 25 giugno 2015 IL VUOTO COSA ERA IL VUOTO Il concetto di vuoto cambiato profondamente nel corso del tempo: per Aristotele, ad esempio, il vuoto non esisteva affatto. 'La natura - egli diceva - aborre il vuoto'. Il filosofo greco era giunto a questa conclusione dopo aver osservato che quando da un luogo veniva tolta tutta la materia, producendo appunto il vuoto, immediatamente nuova materia vi si precipitava a colmarlo; per Aristotele quindi la materia doveva essere ovunque. Ancora oggi, nella pratica di tutti i giorni, definiamo il vuoto come il nulla. Se ad esempio un bicchiere contiene solo aria diciamo che vuoto, pur sapendo che l'affermazione non corretta, perch l'aria materia anch'essa, seppure molto poco densa. Il fatto che l'aria abbia una massa e sia quindi soggetta all'attrazione gravitazionale terrestre fu riconosciuto solo verso la met del diciassettesimo secolo quando il fisico italiano Evangelista Torricelli (1608-1647) esegu il famoso esperimento del tubo di vetro pieno di mercurio con l'estremit aperta posta all interno di una vaschetta, anch'essa piena di mercurio. Fino a quel tempo era rimasta in auge la teoria aristotelica dell' horror vacui . Questa, come abbiamo detto, sosteneva che il vuoto non poteva esistere e che ovunque si fosse tentato di crearlo, immediatamente quel luogo sarebbe stato invaso dalla materia. In realt molti fatti dell'esperienza quotidiana confermavano questa teoria, ma ogni tanto appa