Area Iscritti AREA ISCRITTI   Pagina Iniziale RENDI NET-PARADE LA TUA PAGINA INIZIALE
net parade
Net Parade
 
Net Parade
ClassificheIscrivitiArticoli e GuideRisorseRegolamentoSiti
URL:
 Di' che ti piace questo blog.
Mi piace
ANTEPRIMA SITO:
Anteprima illavorosmobilitaluomo.blogspot.com
DESCRIZIONE:
Il blog che, prendendo spunto dalle più recenti sentenze, ha la pretesa di rubare meno di 5 minuti a settimana per tenervi aggiornati su tutte le tematiche connesse ai rapporti di lavoro.
ISCRITTO IN NET-PARADE DAL:
Lunedì, 14 Marzo 2011
NUMERO COMMENTI DEI VOTANTI IN ARCHIVIO: 0
 
 
COSA PENSANO DEL SITO I VOTANTI
GRAFICA: 0,00%
CONTENUTI: 0,00%
QUALITA': 0,00%
UTILITA': 0,00%
SIMPATIA: 0,00%
GIUDIZIO MEDIO:   Dato non ancora disponibile
 
VALORI RILEVATI DA NET-PARADE
QUALITA':  90,13%
POPOLARITA' NEI MOTORI DI RICERCA: 79%
 
RICONOSCIMENTI RICEVUTI:
 
 
Questo è un Blog di alta qualità tecnica riconosciuta da Net-Parade
 
In evidenza e cliccabili i riconoscimenti ottenuti dal sito. Clicca per visualizzare il relativo certificato di attribuzione.
Per ulteriori informazioni relative agli award e a come un sito li può ottenere clicca qui
 
Di questo sito anche: Posizione e Voti  Regione votanti  Macchina del tempo  Resoconto qualità  Bacheca dei commenti
 
 
Il blog che, prendendo spunto dalle più recenti sentenze, ha la pretesa di rubare meno di 5 minuti a settimana per tenervi aggiornati su tutte le tematiche connesse ai rapporti di lavoro. Il lavoro 'smobilita' l'uomo di Corrado Isacchi Il lavoro 'smobilita' l'uomo di Corrado Isacchi IL LAVORO 'SMOBILITA' L'UOMO di Corrado Isacchi Il Blog consigliato a chi vuole essere sempre aggiornato sui propri diritti e doveri lavorativi e non solo! Cerca nel blog marted 24 gennaio 2012 PER ACCERTARE LA GIUSTA CAUSA DI LICENZIAMENTO SI DEVONO VALUTARE LE CIRCOSTANZE E L'ELEMENTO INTENZIONALE La Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n.21437 del 17 ottobre 2011, tornando a pronunciarsi sulle problematiche connesse all'accertamento della giusta causa di licenziamento ha ribadito che per stabilire in concreto se sussista o meno, la giusta causa deve rivestire il carattere di grave negazione degli elementi essenziali del rapporto di lavoro ed in particolare di quello fiduciario e la cui prova incombe sul datore di lavoro. Occorre, dunque, valutare da un lato la gravit dei fatti addebitati al lavoratore, in relazione alla portata oggettiva e soggettiva dei medesimi, alle circostanze nelle quali sono stati commessi ed all'intensit dell'elemento intenzionale, dall'altro la proporzionalit fra tali fatti e la sanzione inflitta, in modo da stabilire se la lesione dell'elemento fiduciario su cui si basa la collaborazione del prestatore di lavoro sia in concreto tale da giustificare o meno la massima sanzione disciplinare. Ad maiora Se vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento del post o inviare suggerimenti non esitare a contattarmi al seguente indirizzo di posta elettronica corrado.isacchi gmail.com mi smobiliter per
Copyright 2000-2021 Net-Parade.it -    Iscrivi il tuo sito internet, blog o forum