Area Iscritti AREA ISCRITTI   Pagina Iniziale RENDI NET-PARADE LA TUA PAGINA INIZIALE
net parade
Net Parade
 
Net Parade
ClassificheIscrivitiArticoli e GuideRisorseRegolamentoSiti
URL:
 Di' che ti piace questo sito.
Mi piace
ANTEPRIMA SITO:
Anteprima larmegliamori.wordpress.com
DESCRIZIONE:
Il blog di Roberto Michilli
ISCRITTO IN NET-PARADE DAL:
Giovedì, 1 Aprile 2010
NUMERO COMMENTI DEI VOTANTI IN ARCHIVIO: 0
 
 
COSA PENSANO DEL SITO I VOTANTI
GRAFICA: 0,00%
CONTENUTI: 0,00%
QUALITA': 0,00%
UTILITA': 0,00%
SIMPATIA: 0,00%
GIUDIZIO MEDIO:   Dato non ancora disponibile
 
VALORI RILEVATI DA NET-PARADE
QUALITA':  90,13%
POPOLARITA' NEI MOTORI DI RICERCA: 100%
 
RICONOSCIMENTI RICEVUTI:
 
 
Questo Sito Web è entrato nella classifica di Net-Parade
Questo è un Sito di alta qualità tecnica riconosciuta da Net-Parade
 
In evidenza e cliccabili i riconoscimenti ottenuti dal sito. Clicca per visualizzare il relativo certificato di attribuzione.
Per ulteriori informazioni relative agli award e a come un sito li può ottenere clicca qui
 
Di questo sito anche: Posizione e Voti  Regione votanti  Macchina del tempo  Resoconto qualità  Bacheca dei commenti
 
 
Il blog di Roberto Michilli L& 039;arme, gli amori Il blog di Roberto Michilli Il blog di Roberto Michilli L'arme, gli amori Il blog di Roberto Michilli Menu principale Vai al contenuto About Disclaimer Pubblicazioni L'arme, gli amori Il blog di Roberto Michilli RSS La morte di Giovanni Drogo Pubblicato da larmegliamori in 16 dicembre 2014 Fuori il cielo era diventato di un azzurro intenso, all occidente tuttavia restava una striscia di luce, sopra i violetti profili delle montagne. E nella camera era entrato il buio, si distinguevano unicamente le sagome minacciose dei mobili, il biancore del letto, la lucida sciabola di Drogo. Di l capiva egli non si sarebbe pi mosso. Avvolto cos dalle tenebre, mentre di sotto continuavano le dolci canzoni fra gli arpeggi di una chitarra, Giovanni Drogo sent allora nascere in s una estrema speranza. Lui solo al mondo e malato, respinto dalla Fortezza come peso importuno, lui che era rimasto indietro a tutti, lui timido e debole, osava immaginare che tutto non fosse finito; perch forse era davvero giunta la sua grande occasione, la definitiva battaglia che poteva pagare l intera vita. Avanzava infatti contro Giovanni Drogo l ultimo nemico. Non uomini simili a lui, tormentati come lui da desideri e dolori, di carne da poter ferire, con facce da poter guardare, ma un essere onnipotente e maligno; non c era da combattere sulla sommit delle mura, fra rombi e grida esaltanti, sotto un azzurro cielo di primavera, non amici al fianco la cui vista rianimi il cuore, non l acre odore di polvere e fucilate, n promesse di gloria. Tutto succeder nella stanza
Copyright 2000-2022 Net-Parade.it -    Iscrivi il tuo sito internet, blog o forum