Area Iscritti AREA ISCRITTI   Pagina Iniziale RENDI NET-PARADE LA TUA PAGINA INIZIALE
net parade
Net Parade
 
Net Parade
ClassificheIscrivitiArticoli e GuideRisorseRegolamentoSiti
URL:
 Di' che ti piace questo sito.
Mi piace
ANTEPRIMA SITO:
Anteprima raimondorizzo.wordpress.com
BANNER:
DESCRIZIONE:
UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO
ISCRITTO IN NET-PARADE DAL:
Domenica, 21 Ottobre 2012
NUMERO COMMENTI DEI VOTANTI IN ARCHIVIO: 1
 
 
COSA PENSANO DEL SITO I VOTANTI
GRAFICA: 90,00%
CONTENUTI: 90,00%
QUALITA': 90,00%
UTILITA': 90,00%
SIMPATIA: 90,00%
GIUDIZIO MEDIO:   90.00%
 
VALORI RILEVATI DA NET-PARADE
QUALITA':  79,61%
POPOLARITA' NEI MOTORI DI RICERCA: 100%
 
RICONOSCIMENTI RICEVUTI:
 
 
Questo Sito Web è entrato nella classifica di Net-Parade
Questo è un Sito di alta qualità tecnica riconosciuta da Net-Parade
 
In evidenza e cliccabili i riconoscimenti ottenuti dal sito. Clicca per visualizzare il relativo certificato di attribuzione.
Per ulteriori informazioni relative agli award e a come un sito li può ottenere clicca qui
 
Di questo sito anche: Posizione e Voti  Regione votanti  Macchina del tempo  Resoconto qualità  Bacheca dei commenti
 
 
UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO Menu principale Vai al contenuto Home About RIFLESSIONI QUASI ANALITICHE UNA PROSPETTIVA SUL MONDO SENZA FILTRI SE NON IL MIO Navigazione articolo Articoli pi vecchi Edward Hopper, il pittore della solitudine Posted on 24/09/2014 by raimondorizzo 5 commenti Hopper sapeva dipingere il silenzio . Usava colori brillanti che paradossalmente non trasmettevano energia. Contemplava spazi e realt surreali che paradossalmente comunicavano un forte senso di smarrimento, di inquietudine e di isolamento. Dipingeva l acting-out di un maniaco-depresso che diventava, nelle sue tele, potentemente e poeticamente sublime. Dipinti dalle atmosfere solitarie e pacate che suggeriscono immobilit e rassegnazione con scene spesso deserte, immerse nel silenzio assoluto. La solitudine trapela dai soggetti quotidiani: la citt sembra disabitata, cinema e caff appaiono quasi vuoti, le facciate delle case hanno le finestre chiuse, sulle rotaie non corrono treni. E tu, spettatore, senti tutto il peso dell estraneamento e dell inaccessibilit dei volti e dei luoghi. Non dipinge mai un gruppo, preferisce invece accostare personaggi che sono vicini nello spazio, ma lontani e distaccati con la mente; fanno colazione in solitudine o guardano in direzioni opposte. Tutto questo rende Hopper, a mio parere, il pi psicoanalitico dei pittori realisti. Condividi: Pinterest Reddit Facebook StumbleUpon LinkedIn Tumblr Google E-mail Twitter S
In un' Italia dove la democrazia è andata a farsi fottere, la politica è diventata teatro per burattinai; dove la verità viene continuamente masticata e tagliata coi denti ed ogni azione di protesta da parte di cittadini, stanchi per i diritti non riconosciuti e le ingiustizie subite da coloro che esercitano un potere politico ed economico debordante, vale meno di niente, quanto meno qui è possibile esprimere il proprio parere ed avere un confronto di un certo tipo.
Copyright 2000-2020 Net-Parade.it -    Iscrivi il tuo sito internet, blog o forum