Area Iscritti AREA ISCRITTI   Pagina Iniziale RENDI NET-PARADE LA TUA PAGINA INIZIALE
net parade
Net Parade
 
Net Parade
ClassificheIscrivitiArticoli e GuideRisorseRegolamentoSiti
URL:
 Di' che ti piace questo blog.
Mi piace
ANTEPRIMA SITO:
Anteprima www.lestoriedia.blogspot.it
DESCRIZIONE:
Il mio blog racconta le storie dei miei pazienti e illustra la mia opera letteraria.
ISCRITTO IN NET-PARADE DAL:
Giovedì, 25 Luglio 2013
NUMERO COMMENTI DEI VOTANTI IN ARCHIVIO: 1
 
 
COSA PENSANO DEL SITO I VOTANTI
GRAFICA: 70,16%
CONTENUTI: 95,88%
QUALITA': 94,59%
UTILITA': 95,88%
SIMPATIA: 94,53%
GIUDIZIO MEDIO:   90.21%
 
VALORI RILEVATI DA NET-PARADE
QUALITA':  84,87%
POPOLARITA' NEI MOTORI DI RICERCA: 95%
 
RICONOSCIMENTI RICEVUTI:
 
 
Questo Blog Web è entrato nella classifica di Net-Parade
 
In evidenza e cliccabili i riconoscimenti ottenuti dal sito. Clicca per visualizzare il relativo certificato di attribuzione.
Per ulteriori informazioni relative agli award e a come un sito li può ottenere clicca qui
 
Di questo sito anche: Posizione e Voti  Regione votanti  Macchina del tempo  Resoconto qualità  Bacheca dei commenti
 
 
Il mio blog racconta le storie dei miei pazienti e illustra la mia opera letteraria. Le Storie di A Le Storie di A Benvenuti nel mio mondo e sul mio sito; in esso pubblicher dei racconti che parlano delle storie vere di alcuni disabili psichici, presentati con nomi di fantasia; vi sono, inoltre, le anteprime dei miei libri: 'Il fuoco di Lorenzo' - una raccolta di racconti di psichiatria- , 'Interni'- silloge poetica-, alcune poesie e racconti che hanno ricevuto dei riconoscimenti e l'anteprima di un libro per ragazzi, 'Festa sotto le stelle'. Grazie per l'attenzione. Visualizzazioni totali domenica 23 novembre 2014 Lei mi chiede perch comprai la pistola 'Lei mi chiede perch comprai la pistola. Erano entrati i ladri in casa gi alcune volte; sempre quando non c'era nessuno. Eh s , perch se fossero entrati di notte, per esempio, non sarebbero passati inosservati. Il mio secondogenito non dormiva mai. Mai, n di giorno n di notte. Questo da quando si era ammalato di quella psicosi maledetta che non accettava e non voleva curare. Rifiutava qualunque medicina. Non usciva mai perch pensava che tutti lo spiassero e ce l'avessero con lui. In casa, per , si sfogava con noi. Non nel senso di confidarsi per cercare sollievo, ma che si sfogava SU di noi. Ci riteneva la causa delle sue disgrazie e ci aggrediva, prima con le parole e col tempo anche con la violenza fisica. Soprattutto infieriva sulla madre. Il sette dicembre mi aggred , mi afferr per il bavero e inizi a strattonarmi, mi sollev di qualche centimetro, urlando che me l'avrebbe fatta pagare. Mi trovai la pistola in mano e spar
OTTIMO
Copyright 2000-2020 Net-Parade.it -    Iscrivi il tuo sito internet, blog o forum